Via Curiel, 230 - 20089 Quinto de Stampi Rozzano - Milano

Quando cambiare l’olio del motore dell’auto

Quando cambiare l'olio del motore dell'autoSapere quando cambiare l’olio del motore dell’auto, è molto importante per  chiunque possegga una macchina. Infatti, tra i diversi elementi di una vettura da controllare periodicamente, uno dei più importanti è proprio l’olio del motore, che svolge un ruolo determinante per il corretto funzionamento di un’automobile, proteggendo il motore dalle impurità e, in particolare, dal nugolo di particelle di fuliggine che vengono sprigionate ogni volta che si mette in moto il mezzo.

A causa delle temperature elevate del motore e delle reazioni chimiche che avvengono durante la combustione, l’olio viene sottoposto a un notevole stress e, di conseguenza, dev’essere sostituito con una certa regolarità. Dunque, quando cambiare l’olio del motore dell’auto?

In generale, è buona norma cambiare l’olio a motore ogni 15.000 Km percorsi, se il veicolo è a benzina; per le automobili a diesel, invece, la soglia di chilometraggio dopo la quale provvedere alla sostituzione dell’olio è compresa tra i 25.000 e i 30.000 Km, mentre per le vetture con più di 10 anni è consigliabile eseguire l’operazione ogni 10.000 Km.

Per non correre rischi, in ogni caso, sarebbe utile dare un’occhiata al libretto di manutenzione della propria automobile, dove viene indicato sia il chilometraggio limite dopo il quale è necessario cambiare l’olio a motore, sia la tipologia di olio più adatta da utilizzare e la relativa gradazione.

Ogni casa produttrice, infatti, stabilisce parametri differenti riguardo al cambio dell’olio e, rivolgendosi a un’officina competente, si avrà la garanzia che la sostituzione dell’olio del motore avvenga nel modo più corretto in rapporto al modello della vettura.

Quando sostituire l’olio motore: l’importanza del cambio filtro

Nel momento in cui si cambia l’olio del motore, è consigliabile sostituire anche il filtro dell’olio, la cui funzione è quella di filtrare, appunto, le particelle che vengono generate durante la combustione. Esistono diversi tipi di filtri:

  1. a sedimentazione
  2. meccanici
  3. a centrifuga
  4. magnetici

Quelli meccanici sono i più utilizzati nelle vetture moderne e, come gli altri, sono composti da una serie di membrane che servono a mantenere l’olio pulito.

Controllare il livello del liquido per sapere in che momento cambiare l’olio motore

Quando si tratta di sostituire l’olio del motore, non bisogna solo guardare al chilometraggio percorso dall’auto: anche controllare il livello dell’olio, infatti, è importante per capire se è necessario procedere a una sostituzione del lubrificante.

Fortunatamente, le macchine più moderne hanno un’apposita spia che segnala il livello dell’olio, mettendo in guardia così l’automobilista sulla presenza di eventuali anomalie.

 

Se vuoi essere sicuro di controllare e sostituire l’olio motore dell’auto in modo efficiente, o hai bisogno di effettuare una revisione completa alla tua macchina, affidati sempre se ad un’officina esperta!