Via Curiel, 230 - 20089 Quinto de Stampi Rozzano - Milano

Come pulire i vetri dell’auto senza lasciare aloni

Come pulire i vetri dell'auto senza lasciare aloniAvere una macchina linda e brillante è il sogno di tutti gli automobilisti: tuttavia, molti si concentrano soltanto sulla carrozzeria e non hanno idea di come pulire i vetri dell’auto senza lasciare aloni. Questi invece, sono molto importanti per garantire la visibilità e quindi la sicurezza a bordo.

Attraverso la seguente breve guida, scopriremo in che modo pulirli senza creare aloni antiestetici e avere così una vettura splendente, proprio come nuova.

Il primo accorgimento da adottare per pulire correttamente i vetri dell’auto consiste nell’acquistare un panno specifico, facilmente reperibile in qualunque supermercato. Attenzione però: non comprate un panno per la pulizia dell’auto, ma soltanto per i vetri; l’altro tipo di panno, infatti, non serve tanto a pulire il vetro quanto ad asciugarlo una volta completata l’operazione di pulizia.

I detergenti da utilizzare per un’efficace pulizia dei vetri delle macchine

Per sapere come pulire i vetri della vettura senza lasciare aloni, è necessario innanzitutto conoscere i detergenti giusti. Tra i tanti che si trovano in commercio, è consigliabile acquistare quelli privi di ammoniaca, che possono danneggiare diverse superfici e sono anche nocivi per la salute.

I vetri dell’auto, infatti, devono essere puliti anche dall’interno dell’abitacolo e l’impiego di detergenti a base di ammoniaca potrebbe rovinare i rivestimenti interni, soprattutto se sono di pelle. La soluzione migliore consiste quindi nel pulire i vetri interni dell’autovettura semplicemente con acqua e utilizzare invece dell’acqua saponata per una pulizia accurata del parabrezza e del lunotto posteriore.

Se al posto dell’acqua volete utilizzare un detergente per vetri, è meglio sfruttarlo direttamente sul panno umido anziché sul vetro: in questo modo, infatti, sarà più facile evitare la formazione degli aloni.

Il miglior modo per detergere i vetri delle vetture, non consentendo la formazione di aloni: ecco i passaggi

Per pulire efficacemente i vetri esterni della vostra automobile, potete utilizzare un semplice lavavetri, mentre per i vetri interni è meglio ricorrere a un panno morbido e umido, iniziando dal finestrino del conducente e proseguendo con quello del passeggero. Ricordatevi di pulire anche la parte superiore del vetro, abbassandolo leggermente prima di iniziare la pulizia.

Una volta puliti a fondo i due finestrini anteriori, si può passare a quelli posteriori, mentre per ultimi verranno puliti i vetri interni del parabrezza e del lunotto posteriore. Per scongiurare la formazione di aloni, bisogna prestare attenzione a pulire correttamente anche gli angoli dei finestrini, dove solitamente si concentrano le macchie.

Un altro consiglio utile consiste nel pulire il parabrezza sedendosi sul lato del passeggero, così non si avrà l’ingombro del volante.  

 

Scopri anche come pulire il parabrezza della tua auto e tutti gli altri servizi offerti da E.C.E.F Citroen.