Via Curiel, 230 - 20089 Quinto de Stampi Rozzano - Milano

Come pulire il parabrezza

Come pulire il parabrezzaPerché è importante sapere come pulire il parabrezza della propria auto? La pulizia regolare della finestratura anteriore della vettura, è un’accortezza che non porta solo un vantaggio estetico, ma anche funzionale: la presenza di macchie o aloni sul vetro, infatti, può diminuire la visibilità del conducente e, di conseguenza, la sicurezza alla guida.

Per una detersione completa e accurata del parabrezza, è consigliabile affidarsi alle mani esperte di un professionista, che prenderà tutte le precauzioni per pulire il vetro senza danneggiare la carrozzeria dell’auto.

Per pulire il parabrezza, infatti, la carrozzeria dovrebbe sempre essere coperta, poiché l’utilizzo di detergenti potrebbe rovinarla; in particolare, le vernici metallizzate o perlate potrebbero opacizzarsi a causa dell’azione corrosiva dei detergenti impiegati, provocando un danno estetico non indifferente.

Prima di pulire il parabrezza con gli appositi detergenti, inoltre, è buona norma sciacquare tutto con abbondante acqua, in modo da rimuovere eventuali detriti, sassolini o granelli di sabbia che potrebbero causare micro graffi sul vetro.

Un’altra accortezza che adottano tutti i professionisti qualificati quando si tratta di detergere l’auto, consiste nel bandire assolutamente l’utilizzo di spugne abrasive, anche nel caso in cui il problema sia rimuovere moscerini o sporco accumulatosi sul parabrezza, perché potrebbero graffiare il vetro.

Se invece si vuole pulire il parabrezza perché sono presenti macchie di calcare, bisogna evitare l’utilizzo di sgrassatori, ai quali è preferibile una semplice soluzione di acqua e aceto.

Tra le altre best practices da seguire per pulire il parabrezza al meglio, ricordiamo anche l’evitare di compiere questa operazione in pieno sole (in quanto, durante l’asciugatura, potrebbero rimanere degli aloni sul vetro) e di fare attenzione nella scelta del panno impiegato per la detersione, dal momento che potrebbe sia graffiare il parabrezza sia lasciare sul vetro fastidiosi e antiestetici pelucchi.

Imparate queste regole di base, scopriamo come pulire il parabrezza in modo semplice, sicuro ed efficace, attraverso i 3 metodi più comuni:

  1. Bagnare il parabrezza con acqua e passare direttamente dell’alcol puro, asciugando poi con un panno pulito e asciutto;
  2. Applicare sul parabrezza dell’acqua in cui è stata disciolta qualche goccia di detersivo per piatti, quindi procedere all’asciugatura con un panno di daino o alcuni fogli di giornale;
  3. Spruzzare sul parabrezza una soluzione composta da: acqua, aceto, alcol puro e, se possibile, un pizzico di brillantante per lavastoviglie e asciugare con della comune carta assorbente.

A volte i problemi legati al parabrezza potrebbero andare ben oltre alle questioni legate alla sporcizia: se il vetro, per esempio, risulta scheggiato, potrebbe essere necessario ripararlo o sostituirlo.  Scopri come fermare una crepa sul parabrezza, oppure rivolgiti ad un’officina specializzata che sarà in grado di consigliarti la migliore soluzione.